Reggio Calabria Graziani: “Denuncio lo Stato per Istigazione al Suicidio”

Reggio Calabria Graziani: “Denuncio lo Stato per Istigazione al Suicidio”

Gli “imprenditori in mutande” sbarcano a Reggio Calabria. Dopo aver protestato a Napoli e poi a Roma, dinanzi Montecitorio, il gruppo di imprenditori capitanati da GIUSEPPE GRAZIANI, presidente del Sindacato autonomo Cobas Imprese, editore partenopeo, terrà una conferenza stampa a Reggio Calabria destinata agli imprenditori, oltre che ai giornalisti, che come lui soffrono le conseguenze della crisi che oramai da sette anni incombe sull’Italia. L’appuntamento, aperto al pubblico, è previsto per le ore 18 del prossimo 2 luglio.

Ad ospitare l’evento è il Pepis Beach, noto locale situato sul lungomare di Reggio Calabria. “Intendo denunciare lo Stato penalmente per istigazione al suicidio – annuncia Graziani -. Mi rivolgerò alla Corte Europea per i Diritti Umani, raccoglierò firme, questo Stato è ostile al popolo, e uno Stato carnefice non è tollerabile. Bisogna sollecitare le Procure ad aprire un fascicolo perché non è pensabile che nessuno paghi per le centinaia di persone ridotte sul lastrico che si sono tolte la vita per disperazione“.

Graziani si scaglia anche contro le associazioni di categoria: “Vanno ripensate – tuona – al loro posto possiamo istituire un fondo di solidarietà, sul principio del Mutuo Soccorso, al quale attingere in caso di effettivo bisogno. In questo modo, possiamo superare le pratiche “criminogene” delle Banche“.

Proprio il 2 luglio, Giuseppe Graziani incontrerà diversi imprenditori, prima e dopo la conferenza, ma anche il Prefetto di Reggio Calabria, dottor Piscitelli. Inoltre, sarà ospite negli studi di RTV per poter realizzare un’intervista con Edoardo Lamberti Castronuovo, conduttore del noto programma televisivo “Il salotto dell’editore

Le sedi entra in azione ufficio legale ufficio legale Area Riservata Area Riservata Le sedi

 

Le sedi
YouTube Feed RSS Facebook Twitter
footer